Trucco Permanente

La tecnica

La dermo-pigmentazione, nota anche come trucco permanente, è una tecnica di pigmentazione dell’epidermide, affine al tatuaggio, eseguita tramite l’introduzione di micro-pigmenti minerali nello strato superficiale dell’epidermide, con un ago montato su apposito macchinario. Il numero di sedute necessarie per ottenere il risultato desiderato varia a seconda della zona da trattare, deve comunque trascorrere almeno un mese tra la prima e le successive sedute. La scomparsa nel tempo avviene attraverso il ricambio cellulare.

La nostra concezione di trucco permanente, rifiuta le modificazioni e le trasformazioni troppo appariscenti per preferire un effetto finale del tutto naturale. I nostri pigmenti sono studiati e scelti in modo da fondersi con i colori naturali di labbra occhi o sopracciglia. Il nostro obiettivo è quello di dare gradevolezza ed armonia, senza alterare le linee, le caratteristiche o le colorazioni naturali del viso. Per questo motivo ogni elemento del trucco permanente viene scelto con estrema attenzione, valutando le caratteristiche del volto, della pelle e tenendo in grande considerazione i gusti e le aspettative dei nostri clienti.

 

Durata nel tempo

Ci sono fattori soggettivi ed ambientali che influiscono sulla durata nel tempo del pigmento. Il pigmento schiarisce più o meno velocemente in base al tipo di pelle, all’esposizione al sole o lampade abbronzanti, all’eccessiva sudorazione, condizioni mediche particolari.

Cure pre e post-trattamento

Prima di sottoporsi al trucco permanente è sconsigliato sottoporsi a lampade o esporsi al sole 10 giorni prima del trattamento in modo da non irritare la pelle.

 

Dopo

Dopo il trattamento, è necessario applicare sulla zona trattata decongestionanti che calmino la pelle, la idratino e la proteggano.

Assolutamente sconsigliato esporsi al sole o lampade, sudorazione eccesiva, esfoliazione della zona trattata, retinolo o creme anti-età per 10-15 giorni dopo il trattamento.

Controindicazioni

  • Donne in gravidanza o durante l’allattamento;
  • Minori di 18 anni;
  • Presenza di nei, cicatrici ipertrofiche o inestetismi sconosciuti della pelle nella zona da trattare;
  • Infezioni cutanee o dermatiti in corso;
  • Persone diabetiche in trattamento con terapia insulinica;
  • Persone in trattamento con chemioterapia;
  • Persone in cura con terapie anticoagulanti, aspirina, antinfiammatori;
  • Immunodepressi;
  • Labbra trattate con materiale di riempimento permanente (es: silicone).